19 Novembre 2018

INSTAGRAM PER LE AZIENDE, ISTRUZIONI PER L'USO




Gestiamo per diverse attività la parte social e ultimamente ci sono sempre più richieste verso Instagram. Qui non ci interessa fare la storia di questo social, basta sapere che fa parte del gruppo Facebook e che è in forte ascesa soprattutto sul pubblico giovanile.

Generalizzando, possiamo dire che in Facebook siamo presenti con nome e cognome, mentre su Instagram di solito ognuno ha un nickname/nome account che non coincide con i propri dati personali.

Facebook è utilizzato da un pubblico dai 35 anni in avanti che vuole informarsi sia a livello locale sia a livello globale. Su Instagram non ci vai per informarti o per sapere cosa è successo a Carpi, Modena o Reggio Emilia. È più un social globale dove pubblico la mia foto o il mio video perché sia vista da tutto il mondo.

Instagram ha oltre 1 miliardo di utenti/persone nel suo database, in Italia sono 19 milioni circa, di cui il 60% ha meno di 35 anni. Insomma il selfie con gli amici a cena lo metti su Facebook non su Instagram. (L'altro social che sta esplodendo sui giovanissimi e giovani è TikTok)

A fianco di tutti gli utenti privati poi ci sono gli utenti aziendali/business. Ha senso per un'azienda/attività essere su Instagram? La risposta è "Dipende". Nei corsi che tengo faccio sempre l'esempio dell'azienda che taglia e piega lamiera per conto terzi e lavora da 30 anni per i soliti 10 clienti. Ecco, quest'azienda direi che non abbia bisogno di essere sui social.

Discorso diverso invece per le tante aziende che hanno un prodotto/servizio incentrato sul consumatore finale come nel mondo della moda, casa/design, bellezza, cucina, volontariato e altro. Devo però comunicare con la foto che dev'essere di buona qualità, emozionante e unica. Lo stesso vale per i video: brevi ma che lascino il segno. Rispetto a Facebook infatti la foto è determinante, tanto che in Instagram il testo è in piccolo sotto la foto, su Facebook è posizionato sopra.

Per una comunicazione efficace per il tuo account aziendale instagram ti consigliamo come base almeno di seguire questo piccolo vademecum:
- come dicevo prima, foto emozionali
- trova gli # hashtag giusti per il tuo settore, che non è detto che siano quelli con il maggiore numero di post
- banale magari, ma inserisci il link al sito nella bio
- pubblica negli orari in cui i tuoi follower sono online, lo vedi dalle statistiche. Di solito alle ore 7, 13 e 21.
- utilizza le storie (clip che scompaiono dopo 24 ore) per aumentare la tua visibilità
- rispondi a chiunque commenti o ti scriva un messaggio
- investi in pubblicità in base ad obiettivi chiari e specifici
- valuta l'utilizzo di bot che consentono la crescita di follower reali della pagina

L'ultima funzione attivata dal social network è Instagram Shopping. Da settembre consente alle aziende di pubblicare post con il tag (collegamento) alla pagina del proprio shop-online in modo da consentire agli utenti di passare dalla visione di un'immagine di prodotto al potenziale acquisto. Di recente è stata attivata la funzione anche per i video che quindi possono contenere collegamenti ai prodotti.

- Scopri tutta la nostra offerta, oltre a instagram offriamo molto altro
- Quì trovi tanto altro per il tuo Instagram Business


Hai domande? Compila il modulo sotto (o a fianco se guardi da pc) o chiamarci 0596229617.

Alessandro Zocca

​​ 0596229617 ​​ WhatsApp