Risparmio energetico

Questa schermata consente al tuo monitor di consumare meno energia quando il computer, cellulare o tablet resta inattivo o quando ti allontani.

Per riprendere la navigazione ti basterà cliccare un punto qualsiasi dello schermo.

15 Marzo 2016

COME GESTIRE I SOCIAL IN MANIERA EFFICACE E CONVENIENTE, ESTERNALIZZANDO IL SERVIZIO

Chi gestisce i social network e i contenuti in azienda?

Questo incarico anni fa era riservato al titolare oppure all'impiegata/o perché "è spesso su Facebook". Mettendo da parte un attimo la formazione e le competenze in termini social-media-marketing e seo, queste figure - poi prese da mille impegni quotidiani - finivano spesso per lasciare la pagina facebook dell'azienda o l'area news/blog ferma agli auguri di Natale anche se era già arrivata l'estate.

Devo dire che questa fase sembra superata soprattutto in alcune aziende, purtroppo rimane in tante altre.

E allora, come può un'azienda gestire questa fondamentale parte della propria attività che riguarda i contenuti?

Invece di assumere figure ad hoc in azienda, che molte nostre pmi non possono permettersi, stiamo assistendo a un esternalizzazione dell'attività, cioè le aziende ci affidano la gestione totale dei social network, Facebook, Instagram e Linkedin e altri e dei Blog/area News e Newsletter.

Ma come funziona esattamente questa collaborazione?

Queste sono le attività che realizziamo per te, prima di partire facciamo un piano ben preciso:
1) Analisi dell’attività dell’Azienda
Prima di iniziare l’attività redazionale sui social network, è d’obbligo un’analisi della situazione attuale dell’azienda, che metta in evidenza quali sono le attività di web marketing in corso e qual è stato finora il percorso sui social network. Per avere un corretto posizionamento agli occhi del cliente, è consigliabile capire anche quali siano i plus dell’azienda/prodotti rispetto alla concorrenza.

2) Verifica dei competitor
Definire quali siano i competitor, come si muovano, quali strategie attuino e quale sia il target a cui facciano riferimento.

3) Definire target e obiettivi
Per creare una buona campagna di comunicazione è necessario avere ben chiaro il proprio target di potenziali acquirenti e i propri obiettivi finali. I post che sono rivolti a identikit di clienti bene specifici ottengono maggiori risultati.

Quindi si passa all'attività operativa sul campo:
a) Identificare i temi di tendenza per il pubblico
Quali sono i prodotti che i clienti preferiscono? Esistono dei trend particolari che attirano il pubblico? A seconda di quali essi siano la comunicazione si modifica per ottenere il massimo dei risultati.

b) SEO-Posizionamento
Quali sono le parole chiave più proficue che l'azienda deve utilizzare nelle news e nei post? Quali parole chiave sono "attaccate" dalla concorrenza?

c)Creazione di contenuti
Il contenuto è estremamente necessario al fine della comunicazione, deve essere interessante, utile e piacevole, attirando l’attenzione del cliente.

d)Definire la frequenza di uscita dei contenuti
Capire quante volte sia necessario pubblicare i contenuti, per essere visibili senza stancare l’audience.

e)Analisi delle fasce orarie più proficue
Definire quali siano le fasce orarie più idonee per pubblicare i contenuti affinché vengano visti da più audience possibile.

f)Monitoraggio/Alert
Monitoraggio di cosa succede online per le parole chiave (ad esempio) “Scale a Chiocciola” “Mobirolo” ed eventuale intervento sui siti che ne parlano.

g) Utilizzo di sponsorizzazioni
Creare sponsorizzazioni a pagamento sui social per raggiungere il nostro target.

h) Gestione dell’audience sui social
Gestire i commenti del pubblico, colloquiare con loro e cercare di risolvere i loro dubbi relativi ai prodotti.

i) Analisi dei risultati e report
Capire i risultati e identificare come la comunicazione debba evolversi per continuare a raggiungere il massimo dei risultati.

l) Pubblicità Facebook e Google
Monitoraggio e consulenza



Credits photo: Nick Karvounis

​​ 0596229617 ​​ WhatsApp